29 Giugno, 2022

Radicalizzazione in Europa

La radicalizzazione in Europa è un problema estremamente serio che si lega a vari aspetti dalla sicurezza interna alla stabilità del continente; dal tema dell’immigrazione a quello dei cosiddetti foreign fighters. Su questi ultimi è risaputo l’impatto che hanno avuto le comunità presenti in Belgio, Francia e Gran Bretagna, anche se un notevole flusso è partito anche da altri Paesi come la Germania o la Danimarca. Meno noti però sono i legami con i Balcani e in particolare il Kosovo come ricostruisce molto bene un recente articolo del Washington Post scritto da A.J. Naddaff in cui si sottolinea, tra le altre cose, come il Paese, in cui è bene ricordarlo c’è una forte presenza Occidentale e pensa di entrare nell’EU, abbia offerto il numero maggiore pro capita di foreign fighters rispetto a tutti gli altri stati europei.

Siccome l’articolo può essere letto solo dagli abbonati vi segnalo questo link in cui vengono riportati alcuni dei passaggi, e relativi link, più interessanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.