18 Aprile, 2021

Droni in Yemen

Nel post di ieri avevo messo in luce la pericolosità dei droni negli attuali conflitti sottolineando anche come le stesse milizie irregolari potessero poi impiegare quella tattica di attacco anche in città occidentali. La BBC oggi riporta un ulteriore caso di impiego di droni da parte di combattenti irregolari e voglio segnarlo qui perché non solo dà maggiore sostanza all’argomentazione del post precedente, dimostrando quindi quanto quest’arma stia diventando pericolosa e diffusa, ma offre anche un esempio tratto da un conflitto che spesso tendiamo a dimenticare, ovvero quello nello Yemen, e in cui l’aspetto tecnologico sicuramente non ha mai giocato un ruolo centrale, anzi. Malgrado ciò l’articolo della BBC riporta come i ribelli Houthi siano riusciti ad attaccare con un drone una base dell’esercito regolare yemenita uccidendo, durante una parata a cui assistevano anche alti ufficiali, sei militari. Un’azione similare era stata tentata nell’agosto 2018 contro il presidente venezuelano Maduro. Insomma siamo di fronte a una minaccia alquanto concreta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *